sabato 11 febbraio 2017

Recensione"Un vicino di casa quasi perfetto" di A.J.Banner a cura di Ilaria Cutrì


Cari lettori…
Sono ancora in piena sessione di esami e, 
non so se capita anche a voi,
 in questo periodo non riesco a leggere molto.
In realtà, dopo aver iniziato molti libri senza concluderne alcuno,
 credevo di essere sulla soglia del blocco del lettore. 
Invece?

Ecco il libro giusto, al momento giusto: 
“Un vicino di casa quasi perfetto” di A. J. Banner! 





Titolo: Un vicino di casa quasi perfetto
Autore: A.J.Banner
Editore: Newton Compton
Genere: thriller
Pagine: 201
Data di pubblicazione:28/04/2016
Prezzo cartaceo 9,90 €
Prezzo eBook 2,99 €
Link per l'acquisto



La recensione:

Vorrei iniziare a parlarvi delle mie impressioni riguardo questo libro a partire della frase del New York Times: «È meglio iniziare a leggerlo quando siete certi che nessuno vi interromperà.»
Il motivo di questa frase? Capita raramente che un libro riesca ad assorbirmi per un’intera giornata, l’ho divorato in poche ore e questo non è che un punto a suo favore! 

Scorrevole, misterioso, enigmatico, questo thriller firmato Newton Compton pone l’accento sulle nostre paure più segrete facendo girare la trama intorno ad un unico grande interrogatorio: 

 “Conosciamo davvero chi ci vive accanto?”

Da questa domanda profonda e inquietante si sviluppa l’intera storia che arriva al lettore per mezzo del punto di vista della protagonista Sarah, narratrice delle vicende. Scrittrice per bambini, moglie del famoso medico McDonald, Sarah è vittima di una serie di sfortunate vicende che minano l’equilibrio alla vita perfetta che si è costruita. 
A Shadow Cove, piccola cittadina del nord America, non si può vivere tranquilli. Da quando Monique e Chad sono morti in seguito all’incendio della loro abitazione, la vita di Sarah e dell’intero vicinato è diventata un inferno e ciò che sembra un incidente casuale può celare molto di più.

Come un classico vicinato che si rispetti, tanti volti e nomi circondano Sarah e le voci sulla sua vita privata corrono prima che lei possa capire qual è il nodo dal quale iniziare a sciogliere la matassa. Nuove persone entrano nella sua vita mescolandosi alle vecchie conoscenze: Theresa ed Eris si aggiungono a Jessie, Adrian e Pedra e danno vita a un vicinato in fermento. 

Ma...... Se l’incendio della villetta dei Kimball non fosse stato casuale? 
Sicuramente tra loro si nasconderebbe un colpevole!

Chi avrebbe potuto compiere un gesto simile e perché? E se il vero obiettivo non fosse stata la casa dei vicini ma proprio quella di Sarah? In fondo, è difficile riconoscere una schiera di case tutte uguali al buio.

Sospettosa e diffidente, Sarah prende le distanze dalla sua vita e dal suo matrimonio. Sebbene suo marito abbia un alibi perfetto, anche lui nasconde un segreto in grado di gettare ombre sulla sua vita coniugale. Ogni singola conversazione, ogni azione adesso assume un significato diverso. Sarah cerca di andare oltre le apparenze indagando sul passato e ricostruendo tutta la sua vita dal momento in cui ha conosciuto Johnny.

Chi è davvero l’uomo che ha sposato?
L’ha mai tradita? 
La ama davvero?
Ma, soprattutto, suo marito è legato all’incendio e ai Kimball ?

Con questi interrogativi, lascio a voi il piacere di leggere questo thriller raffinato e inquietante, un romanzo che non ha bisogno di spargimento di sangue o serial killer dalla personalità enigmatica per catturare l'attenzione del lettore. Per la sua semplicità narrativa e il suo modo di indagare i fatti e la psiche umana portando alla luce lentamente ogni brandello di verità, lo colloco vicino ai due thriller di J.Shemilt che ho precedentemente letto confermandone la linea nettamente femminile di scrivere il genere thriller. Una storia senza troppe pretese, un thriller che tende al giallo e che consiglio agli amanti delle letture scorrevoli, dei gialli classici e dei romanzi di psicologici.

Valutazione: 




Sinossi ufficiale:
Shadow Cove, nello stato di Washington, è il tipo di città che tutti sognano: strade pittoresche, foreste lussureggianti e piacevoli vicini di casa. Questo è ciò che Sarah ha sempre pensato, insieme al marito, il dottor Johnny McDonald. Ma troppo presto scopre che sotto l’apparente tranquillità quella cittadina da sogno non è così ordinata e quieta, e i suoi abitanti sembrano avere qualcosa da nascondere… Una sera di ottobre, mentre il marito è lontano per lavoro, una tragedia improvvisa manda in frantumi il suo mondo. Distrutta dal dolore, mentre è intenta a rimettersi in piedi, Sarah scopre un segreto scioccante che la costringe a dubitare di tutti coloro che le stanno accanto, i suoi concittadini come i suoi amici, e persino qualcuno di ancora più vicino…
Una stupefacente rivelazione e un finale impossibile da intuire fanno di questo romanzo uno dei thriller psicologici dell’anno.

Informazioni sull'autrice:

A.J. Banner è cresciuta leggendo Agatha Christie, Daphne du Maurier, e altri maestri del mistero. Ha sottratto furtivamente tutti i thriller dalla biblioteca dei genitori, anche i libri proibiti, e questo materiale, dopo anni, ha fornito spunti e ispirazioni per il suo primo thriller psicologico, Un vicino di casa quasi perfetto. 
Nata in India e cresciuta in America del Nord, ha sempre sognato di scrivere storie in cui nulla è ciò che sembra. È al lavoro sul suo prossimo romanzo nella casa dove vive con il marito, nello Stato di Washington.