Cerca nel blog

Recensione "L'ultima regina" di C.W.Gortner a cura di Ilaria Cutrì.

Nuovo anno, nuovo scrittore, nuovo emozionante romanzo!
La mia prima lettura del 2017 è un romanzo storico 
che narra la vita di Giovanna di Castiglia,
passata alla storia come "Giovanna la pazza".




Autore: C. W. Gortner

Titolo: L'ultima regina
Editore: Corbaccio
Collana: Narratori Corbaccio
Numero di pagine: 428
Prezzo: 19.60€
Clicca per l'acquisto

Sinossi:

Provate a immaginare una donna giovanissima, di soli sedici anni, data in sposa per motivi politici. Provate a immaginare che abbia un padre re e una madre regina, ciascuno di un regno distinto, e che lei a sua volta diventi moglie di un re e madre di un futuro imperatore. Provate a immaginare che sia lei a raccontare la sua storia fatta di corti e di battaglie. Che sia lei a mostrarci attraverso il suo sguardo di bambina prima e di donna poi un mondo allo stesso tempo crudele e sfarzoso, devoto e pagano. E che le capiti l'incredibile fortuna di innamorarsi dell'uomo scelto per lei. Una breve parentesi di felicità e di calore che precede il più orribile dei tradimenti perpetrato proprio dalle persone che ama di più: suo padre e suo marito disposti a dichiararla pazza pur di sottrarle il trono di Castiglia ereditato dalla madre in linea diretta. Giovanna di Castiglia, ultima regina di sangue iberico a salire sul trono di Spagna è una figura leggendaria. Coraggiosa, ribelle alle imposizioni religiose, figlia, moglie e madre costretta a negare la sua essenza di donna nel tentativo di difendere il suo trono. Verrà imprigionata e costretta a vivere per quarantasei anni in condizioni durissime, fino alla morte, avvenuta nel 1555. Ma non si piegherà mai.





La recensione: 

"L'ultima regina" di CW Gortner è un romanzo storico che offre una nuova prospettiva sulla vita di Giovanna di Castiglia. Regina di Castiglia,moglie di Filippo il bello,figlia dei re cattolici di Spagna e madre dell'imperatore Carlo V, Giovanna è una donna che ancora divide gli storici in relazione alla sua reputazione e merita di essere conosciuta.

In questa biografia romanzata Gortner tesse abilmente i fili  della realtà storica e della narrazione in una tragedia delicata e sottile. Il cuore della storia è composto da una vasta gamma di questioni politiche, culturali, spirituali e sentimentali.

Il Rinascimento europeo prende vita in questo romanzo dalle parole accuratamente ricercate, piene di dettagli colorati sui vari personaggi storici. L'autore propone una vasta gamma di personaggi politi dell'epoca: dai regnanti di Spagna al re di Francia, da Filippo il Bello a Enrico VII e Caterina d'Aragona. Particolarmente vivace è la rappresentazione della regina Isabella; la sua personalità filtra attraverso  il rapporto con Giovanna con una forza e prepotenza; meno dettagliata la ricostruzione di Ferdinando d'Aragona.

Intelligente, scaltra, lungimirante e coraggiosa, Giovanna sposa Filippo il Bello  e con questo evento hanno inizio le sue disavventure. Sebbene l'inizio del matrimonio sia quasi fiabesco, le insidie attendono nell'ombra e, alla morte di Isabella di Castiglia, l'ascesa al trono della principessa Giovanna diventa un pericolo  per suo padre e suo marito.

Pilar López de Ayala nel ruolo di Giovanna la pazza.
Scena tratta dal film del 2001 per la regia di 
Vicente Aranda.

Attraverso la figura di questa regina si marca il sottile e profondo confine tra la sensibilità e l'intelligenza di una donna e il mondo della nobiltà rinascimentale in un'epoca in cui il potere è garantito dalle alleanze politiche e ricercato attraverso contratti matrimoniali.
Vittima del maschilismo, dei tradimenti e della corruzione di corte, Giovanna diventa prigioniera del suo stesso titolo e delle mura dei suoi stessi castelli.

Non conoscevo la storia di Giovanna, erede legittima del trono di Spagna, non conoscevo lo scrittore del romanzo, la cui penna mi ha condotto nelle più sontuose corti europee del periodo rinascimentale ma ho amato sia la sua scrittura fluida e liscia come seta, sia questo personaggio per la sua grande dignità. Il romanzo è sicuramente una lettura intrisa di femminismo, una donna che sfida i secoli e una principessa di cui Gortner ha saputo dare una degna rappresentazione letteraria. La sua pazzia?
A tal proposito è lo stesso scrittore ad affermare di essersi accuratamente documentato e alcuni fatti bizzarri - che lascio a voi scoprire- sono realmente accaduti e documentati.



"Una regina può abbassare
il capo solo per accogliere una corona."


Valutazione:





Qui riporto un articolo a tema storico in cui approfondire la figura di Giovanna di Castiglia!



Informazioni sull'autore:


CW Gortner ha conseguito un MFA in scrittura con una particolare attenzione in Studi rinascimentali dalla New College of California, così come un AA dal Fashion Institute of Design e Merchandising a San Francisco. Nei suoi numerosi viaggi per la ricerca i suoi libri, ha ballato una gagliarda a Hampton Court, imparato a conoscere giardinaggio biologico a Chenoceaux, e ha trascorso una notte fredda in un castello in rovina spagnola. I suoi libri hanno ottenuto ampi consensi e stati tradotti in ventuno lingue fino ad oggi, con oltre 400.000 copie vendute. Un ricercato oratore pubblico. CW ha dato discorsi di apertura al scrittore conferenze negli Stati Uniti e all'estero. Egli è anche un sostenitore dedicato per i diritti degli animali, in particolare di soccorso degli animali da compagnia per ridurre il sovraffollamento riparo. CW ha recentemente completato il suo quarto romanzo per Ballantine Books, circa Lucrezia Borgia; il terzo romanzo nella sua serie Tudor Spymaster per la stampa di San Martino; e un nuovo romanzo sulla drammatica, la vita glamour di Coco Chanel, prevista per la pubblicazione del titolo guidato da William Morrow, Harper Collins, nella primavera del 2015.